Ti sento
mia presenza profumo pensiero.
Gocce di eternità amare ed intatte
sulle labbra di chi è rimasto ad aspettarti.

Ti cerco
mia ragione respiro ricordo.
Musica antica incompiuta e sospesa 
sulle corde di un ultimo bacio negato.

Ti temo
mia ferita fantasma follia.
Cuore illuso abbandonato in catene
nello specchio vuoto di un nuovo orgoglio.

Ti sogno
mio sospiro sorriso silenzio.
Fuochi di rabbia e segreti svelati
nel fumo di quel breve istante d’addio.

 

 

 


© Federica Bianchi