Neve e sole


timida alternanza

di luci ed emozioni.


Scintillii improvvisi

e riflessi cristallini,

liberi giochi d’autore

nell’aria gelida e ferma


di un possibile dicembre.


Si scioglie un sorriso

al contatto coi ricordi,

e mani di nuvole

dissolvendosi

disegnano contorni d’illusione.


Colori d’artificio

annunciano la Festa,

finti sorrisi

riempiono le strade


e lacrime attese

bagnano il volto confuso


di chi non ci sarà.


 

*

Tratto da “In Controluce”

 


© Federica Bianchi