Sensuale
geometria d’amore

ti sento scivolare sulla pelle calda

carezze come irresistibili petali

incanto di luce e profumi.

Lacrime come perle nascoste
e intima rugiada tra le lenzuola

raccolto di una notte senza luna.

Rosa senza spine
bianca
mi cela ai tuoi occhi

preziosa

come sottile cristallo in frantumi
che riflette i segreti colori dell’universo.

 

 

 

*

Tratto da “In Controluce”

 


© Federica Bianchi