Siamo
schegge d’infinito
negli occhi curiosi di un bambino
immediati e aperti al mondo
senza il filtro del passato.

Siamo
raggi di luna
simili a timidi riflessi di un sogno
che lambisce i ricordi
e lascia intatte le ombre.

Siamo
piume di volontà
che volteggiano incerte
tra i capricci dei venti in battaglia
sospinte a forza verso l’alto

in cerca di quell’unico luogo

dove ha sede la coscienza.

 

©Federica Bianchi - ©Debora Ciafrelli